In uno studio scientifico del maggio 2015, del Dipartimento di Scienze dello Sport delle Università Americane: Eastern Washinton University.-Colorado Mesa U.-East Tennessee U. è emerso che la compressione peristaltica dinamica ad impulsi (PPDC) riduce i tempi di recupero e ha effetto sulla soglia di dolore e l’edema tra un allenamento aggressivo e l’altro anche a breve tempo.Lo studio è stato effettuato su un Team di atleti del Centro Olimpionico USA. I trattamenti consistevano in appena 15 min. di terapia compressiva post allenamento, la quale ha  dimostrato che  le capacità di recupero ed adattamento accelerano e quindi ha effetto nel mantenimento miglioramento delle performance degli atleti professionisti.

Da sempre nel settore tecnico sportivo si utilizzano tecniche di riscaldamento dei muscoli sugli atleti prima che essi entrino in campo . Uno dei più efficaci e rapidi è sicuramente la frequenza infrarossa in quanto penetra in profondità nel tessuto muscolare e migliora la circolazione sanguigna e l’elasticità della struttura osteoscheletrica prevenendo gli strappi muscolari.E’ quindi raccomandabile a scopo preventivo l’uso di pantaloni con tecnologia infrarossa.

In un articolo del Journal of Sport Science AND Medicine del 2017 dal titolo:Effetti combinati della terapia Criocompressiva,

si dimostra con uno studio scientifico il miglioramento del recupero e delle performance in un gruppo di atleti sottoposti a serie di esercizi e quindi sottoposti a terapia Criocompressiva .

Il miglioramento era sia nei markers sanguigni da danno muscolare post allenamento sia nella qualità del sonno e della sensazione di rapido recupero .